Articoli

La Bomba di riso è un piatto che mi fa tornare con la mente alla mia infanzia. Era infatti una specialità delle feste in quanto richiedeva un ingrediente speciale, il piccione, ma anche tanto tempo per la realizzazione.

A dire il vero, se ripenso a quello che provavo mangiandolo, il sapore di quel piatto rimane ancora chiaro e contrastante: ricordo come delizioso il ragù preparato con carne di piccione tagliata a pezzettini, ma come un po’ asciutto e decisamente troppo abbondante (per me bambina) il quantitativo di riso che racchiudeva la carne nella grossa teglia dai bordi alti, quella perfetta per essere infilata nella Petronilla così da permettere alla superficie, cosparsa di pangrattato, di dorarsi e diventare croccante.

Beh, a distanza di tanti anni, mi è venuta l’idea di rivisitare la Bomba per adattarla alle esigenze attuali (quindi sostituire una carne non facilmente reperibile con delle sane e leggere verdure) e, perché no, per eliminare quello che io ritenevo un difetto, ossia ridurre il rapporto tra il riso e il ripieno ottenendo così una piacevole sensazione di succosità in un bell’involucro croccante. E se vi piacciono le preparazioni in padella, provate anche il Tortino di patate in padella.

La ricetta della Bomba di riso vegetariana

carboidrati 22,37 g per 100 g

Ingredienti

  • 540 g brodo vegetale
  • 270 g riso
  • 150 g scamorza dolce
  • 1 uovo
  • 200 g zucchine piccole
  • 120 g carote
  • 50 g peperone rosso
  • 50 g peperone giallo
  • 50 g cipollotto
  • 40 g di pangrattato**
  • Parmigiano Reggiano grattugiato, olio extra vergine di oliva, sale e pepe

**Prodotti specifici per celiaci

Gli ingredienti della bomba di riso vegetarianaGli ingredienti della bomba di riso vegetariana

Praparazione

  1. Cuocete il riso nel brodo vegetale e spegnete il fuoco quando è ancora piuttosto al dente, quindi lasciatelo intiepidire e conditelo con l’uovo e una manciata di parmigiano grattugiato.
  2. Nel frattempo, tagliate a julienne zucchine e carote, a dadini di circa 1 cm il mezzo peperone rosso e quello giallo e a fettine sottili la parte bianca dei cipollotti.
Le verdure tagliate

Le verdure tagliate

3. Scaldate il wok, aggiungete un filo d’olio extra vergine di oliva, versatevi le verdure e aggiustate di sale e pepe. Mettete il coperchio per qualche minuto in modo che fuoriesca un poco di acqua dalle verdure che ne permetterà la cottura. Cuocete fino a quando le verdure risulteranno leggermente morbide.

La cottura delle verdure nella wok

La cottura delle verdure nella wok

4. Stendete metà del riso cotto e condito su un foglio di carta forno leggermente unta di olio e formate un cerchio del diametro della padella antiaderente in cui cuoceremo la nostra bomba (circa 26 cm); spolverate la superficie con pangrattato.

La preparazione del disco di riso

La preparazione del disco di riso

5. Spennellate di olio la padella e rovesciatevi dentro il disco di riso in modo che il lato con il pangrattato sia a contatto con la padella. Cospargete il disco con una parte di scamorza tritata leggermente in un robot, ricoprite con il ragù di verdure e aggiungete la restante scamorza.

La farcitura

La farcitura

Preparate un altro disco con il riso cotto, questa volta senza spolverarlo di pangrattato. Con l’aiuto della carta forno, adagiatelo sulle verdure e, una volta posizionato, rompete la carta forno per eliminarla lasciando il disco che funge da chiusura della nostra bomba. In alternativa, ricoprite le verdurine creando uno strato di riso con le mani direttamente sopra le stesse: in questo caso lo strato di riso potrebbe non risultare perfettamente uniforme, ma questo non comprometterà la bontà della preparazione.

Quando la base della bomba sarà dorata, usate due coperchi grandi quanto la bomba per aiutarvi a girarla e rimettetela in padella rovesciata. Lasciate dorare anche il secondo lato della bomba e servitela ben calda.

Ricette_senza_glutine_Bomba_di_riso_vegetariana_Foto Lorenzo Moreni

La versione con glutine della Bomba di riso vegetariana

Sostituite il pangrattato senza glutine con pangrattato convenzionale

 

Questa ricetta partecipa al contest “Rice Blogger 2016 – Chef Giuseppina Carboni”

 logo Risate e risotti

Comune di Lucignano

Etoile campus Academy

Per “Le ricette degli amici” oggi vi proponiamo un’idea che ci ha inviato Aura: la ricetta dei Falafel.

Si tratta di una pietanza mediorientale estremamente gustosa, costituita dal polpette di legumi speziate e fritte. Un secondo stuzzicante, perfetto anche per i bambini e per chi sceglie un’alimentazione vegana. Per rimanere nella stessa area geografica, provate un dolce incantevole all’acqua di rose: Mahalabiya.

Vediamo come preparali!

La ricetta dei Falafel

carboidrati 20,78 g per 100 g

Ingredienti

  • 150 g di ceci secchi
  • 50 g cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 g prezzemolo
  • 2 g coriandolo
  • 1 cucchiaino di cumino
  • ½ cucchiaino di bicarbonato
  • ½ cucchiaino di semi di sesamo
  • 1/3 di cucchiaino di pepe
  • q.b. sale, olio per friggere

Preparazione

  1. Mettete in ammollo i ceci 24 ore prima e poi fateli asciugare bene su uno strofinaccio di modo che perdano tutta l’acqua.
  2. Fateli passare al mixer fino ad ottenere una preparazione che non sia completamente cremosa, ma che resti un po’ granulosa. Aggiungete all’impasto aglio, cipolla e prezzemolo tagliati abbastanza finemente; aggiungete poi il pepe, il sale, il coriandolo, il cumino e il bicarbonato e mescolate bene (nel caso gli ingredienti rimanessero troppo divisi, date una leggera passata col mixer). Alla fine aggiungete i semi di sesamo.
  3. Aiutandovi con due cucchiai da minestra formate delle piccole polpette allungate e friggetele in olio bollente. Noi le abbiamo fatte rotonde per velocizzare il processo. Attenzione a non eccedere con le polpette in cottura, devono essere buttate poco a poco nell’olio bollente perché la presenza di bicarbonato nell’impasto lo farà frizzare, quindi risulta difficile vedere quando le polpette sono pronte.
  4. Una volta dorate da entrambe le parti, scolatele e fatele asciugare sulla carta assorbente.

Falafel

La versione con glutine della ricetta dei Falafel

La ricetta è naturalmente senza glutine, quindi non richiede alcun adattamento.

 

Con l’arrivo della bella stagione, non c’è nulla di meglio che concludere la giornata con un piacevole aperitivo tra amici o una cenetta a base di finger food stuzzicanti e golosi: questa è l’ispirazione dei Bignè salati da farcire a piacere.

A questo che abbiamo pensato mentre preparavamo la ricetta di oggi: una serata in compagnia all’aria aperta, sul balcone o in giardino, allietata da un buffet di bontà da gustare chiacchierando.

Vi piace l’idea?

Allora provate i nostri Bignè salati da farcire a piacere…vedrete che successo!

La ricetta dei Bignè salati da farcire

carboidrati 33,31 g per 100 g di bignè non farciti

Ingredienti per la pasta choux

  • 150 g acqua
  • 120 g farina per Pane e Paste Lievitate BiAglut**
  • 80 g burro morbido
  • 10 g zucchero
  • 3 uova
  • 1 pizzico sale

**Prodotti specifici per celiaci

Preparazione

  1. Versate in un pentolino acqua, burro, sale e zucchero, poi cuocete per 5 minuti mescolando con una frusta.
    Aggiungete la farina continuando ad amalgamare il tutto, in modo che non si formino grumi, fino a quando l’impasto non si sarà staccato completamente dalle pareti.
  2. Togliete il pentolino dal fuoco e lasciate raffreddare il composto per 10 minuti. Quindi, aggiungete le uova una alla volta, mescolando bene con la frusta: è importante che ogni uovo si amalgami completamente prima di aggiungere quello successivo.
  3. Riempite con l’impasto una tasca da pasticcere o un sacchetto, a cui taglierete un angolo.
    Su una placca da forno rivestita, formate delle palline della dimensione di una noce cercando di mantenere una distanza di qualche centimetro tra una pallina e l’altra.
  4. Cuocete in forno statico preriscaldato a 200°C per 15 minuti, poi abbassate la temperatura a 190°C e proseguite con la cottura per altri 10 minuti. Spegnete il forno, aprite leggermente lo sportello per far entrare l’aria e lasciate asciugare i bignè per 10 minuti circa.
I bignè cotti

I bignè cotti

5. A questo punto, sfornate e lasciate raffreddare completamente prima di procedere con una golosa farcitura a piacere.

La farcitura

La farcitura

 

I bignè farciti con diversi ingredienti

I bignè farciti con diversi ingredienti

 

La versione con glutine dei Bignè salati da farcire

Sostituite la farina BiAglut senza glutine con pari quantità di farina convenzionale.

Un unico piatto che può cambiare veste a seconda delle occasioni: da sfizioso aperitivo, a succulento antipasto fino a golosa merenda per spezzare la fame del pomeriggio: la Sfogliata caciocavallo e cotto.

Insomma, oggi abbiamo pensato di suggerirvi una ricetta da sfruttare a vostro piacimento, ma che soprattutto farà impazzire le buone forchette.

Ecco tutti i dettagli per preparare la Sfogliata di caciocavallo e prosciutto cotto!

La ricetta della Sfogliata caciocavallo e cotto

carboidrati 30,08 g per 100 g di sfogliata

Ingredienti per l’impasto

250 g acqua
200 g farina Glutafin Select**
200 g farina Pedon**
100 g farina Farmo**
20 g olio EVO
1 uovo
12 g lievito di birra (1/2 cubetto)
8 g sale

Ingredienti per la farcitura

  • 200 g ricotta
  • 200 g prosciutto cotto a cubetti*
  • 130 g mozzarella
  • 100 g caciocavallo
  • 2 uova
  • olio, sale, pepe, rosmarino

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Cominciamo con l’impasto! Impastate tutti gli ingredienti, formate un panetto e lasciatelo riposare coperto per almeno 1 ora.
  2. Ne frattempo procediamo con la farcitura. Fate saltare il prosciutto cotto a cubetti in una padella con qualche cucchiaio di olio e un rametto di rosmarino. Mescolate il prosciutto con la ricotta, la mozzarella a pezzettini e il caciocavallo grattugiato. Infine aggiustate di sale e pepe.
  3. Stendete l’impasto in modo da formare un rettangolo di 40×50 centimetri e lasciatelo riposare per altri 30 minuti.

Sfogliata_caciocavallo_e _cotto_senza_glutine

Distribuite il ripieno formando un cordone lungo il lato più esteso del rettangolo a 2 cm dal bordo e ripiegatelo sul ripieno. Create un altro cordone accanto e continuate in questo modo così da ottenere un grosso cilindro farcito.

Sfogliata_caciocavallo_e_cotto_gluten_free_uno_chef_per_gaia

Adagiatelo a spirare in una teglia, spennellate la superficie con olio e cuocete in forno statico preriscaldato a 180°C per 40 minuti.

Foto Lorenzo Moreni

Sfogliata_caciocavallo_e_cotto_senza_glutine

La versione con glutine della Sfogliata caciocavallo e cotto

Sostituite le farine senza glutine (500 g) con pari quantità di farina con glutine e impastate con 200 g di acqua.

Il piatto di oggi è un secondo che mette d’accordo tutti i palati, di grandi e piccoli, ma riesce anche in un’altra impresa: rappresenta un’ottima soluzione per far mangiare anche ai bimbi le tanto odiate verdure.

Stiamo parlando di un saporito e gustoso Polpettone Tricolore, che ha tutte le caratteristiche per diventare una buona abitudine da aggiungere nel menù settimanale di casa vostra.

Provate a preparare anche lo Sformato di verdure al tonno per conquistare i vostri bimbi!

La ricetta del Polpettone tricolore

carboidrati 5,11 g per 100 g

Ingredienti

  • 600 g macinato magro di manzo
  • 170 g scamorza
  • 150 g spinaci o bietole cotti (500 g freschi)
  • 90 g speck in fette*
  • 50 g Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 50 g pangrattato**
  • 30 g olio extra vergine di oliva
  • 1 uovo
  • q.b. sale

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione del Polpettone tricolore

  1. Pulite le bietole e fatele saltare in una padella antiaderente con un filo d’olio fino a quando si saranno ammorbidite. Quindi, strizzatele leggermente, se necessario, per rimuovere l’acqua in eccesso prima di metterle da parte.

Polpettone Tricolore_unochefpergaia

2. Mescolate il macinato con l’uovo e il Parmigiano grattugiato; aggiustate di sale. Con l’aiuto di un mattarello, stendete la carne su un foglio di carta forno formando un rettangolo. Adagiate le fette di speck in modo da ricoprire la carne e procedete poi con la provola e le bietole.

IMG_5Ricetta Polpettone Tricolore_Unochefpergaia

Polpettoe Tricolore senza glutine
3. Arrotolate il rettangolo con l’aiuto della carta forno, chiudete le estremità, spennellate la superficie con un po’ di olio e passatela nel pangrattato così che, una volta in cottura, si crei una sottile crosticina saporita.

IMG_5157_Foto Lorenzo Moreni
4. Infine, chiudete la carta forno come fosse una caramella e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 30-40 minuti.

IMG_5174_Foto Lorenzo Moreni

IMG_5317_Foto Lorenzo Moreni

La versione con glutine del Polpettone tricolore

Sostituite il pangrattato senza glutine con pangrattato convenzionale.

Che sia per uno spuntino spezza-fame oppure per una merenda da portare a scuola, l’attenzione verso ciò che i bambini ed i ragazzi mangiano durante la giornata è importantissima. Inutile dire che le cose buone, quelle fatte in casa, sono sempre la soluzione migliore. Se volete un’idea per una merenda dolce, provate i Mini strudel alle mele.

Certo, il tempo a disposizione è generalmente poco e gli impegni di ogni giorno non ci permettono di cucinare quanto vorremmo.

Oggi vogliamo consigliarvi una soluzione golosa che potrete preparare in quantità e poi congelare per averla pronta in qualsiasi momento: I Panzerottini al forno.

La ricetta dei Panzerottini al forno

carboidrati 31,5 g per 100 g

Ingredienti per l’impasto

  • 320 g acqua
  • 220 g farina Mix per Pane Nutrifree** (per farine con glutine, vd. sotto)
  • 95 g farina Fibrepan Farmo**
  • 85 g farina Glutafin Select**
  • 20 g olio extra vergine di oliva
  • 12 g lievito di birra (1/2 cubetto)
  • 8 g sale

Ingredienti per la farcia

  • 250 g latte
  • 80 g prosciutto cotto*
  • 80 g scamorza non affumicata
  • 25 g farina di riso*
  • 10 g burro
  • q.b. sale, parmigiano grattugiato e olio extra vergine di oliva.

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione dei panzerottini al forno

  1. Impastate tutti gli ingredienti, formate un panetto e lasciatelo riposare coperto per almeno 1 ora.
  2. Preparate la besciamella facendo sciogliere il burro in un tegame, aggiungete la farina mescolando con una frusta così che non si formino grumi, poi il latte. Una volta terminata questa operazione, mettete il tutto sul fuoco fino a quando la besciamella non si sarà addensata.
  3. Aggiustate di sale e aggiungete parmigiano grattugiato a piacere. Infine, lasciate raffreddare la besciamella in modo che diventi cremosa.

Panzerotti-al-forno-gluten-free

4. Stendete la pasta e tagliate dei dischi di 9 cm di diametro (24 dischi). Mettetevi al centro  un cucchiaio di besciamella, il prosciutto a pezzetti e due o tre piccoli cubetti di scamorza.

panzerotti-al-forno-senza-glutine

5. Bagnate leggermente il bordo del disco farcito con dell’acqua e adagiatevi sopra un secondo disco premendo il bordo in modo che sia perfettamente sigillato.

Ricetta-panzerotti-al-forno.gluten-free

6. Spennellate i panzerotti, adagiateli su una teglia ricoperta di carta forno e cuocerli in forno statico preriscaldato a 200°C per circa 15 minuti, fino a quando diventano ben dorati.

Ricetta-panzerotti-gluten-free-uno-chef-per-gaia

La versione con glutine dei Panzerottini al forno

Preparate l’impasto con 400 g di farina di frumento e 225 g di acqua.

In occasione della Festa della Donna vogliamo proporvi un’idea alternativa rispetto alle solite mimose, un regalo per gli occhi e per il palato.

Si, oggi desideriamo andare controcorrente rispetto alla tradizione e consigliare una ricetta da preparare per la donna che si ama, ma anche per una cena tra amiche. Insomma, per una serata dedicata al mondo femminile.

Curiosi?

Molto bene, allora preparatevi a cucinare dei deliziosi Ravioli con gamberi gamberi e pomodorini con quel particolare in più: una romantica forma a cuore.

La ricetta dei Ravioli con gamberi e pomodorini 

carboidrati 18,48 per 100 g

Ingredienti per la sfoglia

  • 300 g farina Petra 3** (per farina con glutine, vd. sotto)
  • 5 uova
  • 10 g cacao amaro*
  • 1 pizzico di sale
  • acqua

Ingredienti per il ripieno

  • 400 g gamberi lessati e sgusciati
  • 300 g patate lessate e sbucciate
  • 100 g robiola
  • sale e pepe

Ingredienti per il condimento

  • 500 g pomodorini oppure di pomodoro a cubetti
  • 30 g olio extra vergine di oliva
  • 3 foglie di basilico
  • ricotta salata, sale, olio extra vergine di oliva

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione dei ravioli con gamberi e pomodorini

  1. Su un tagliere, create una fontana con la farina e rompetevi le uova nel centro, olio e sale.
    Iniziate a sbattere le uova con una forchetta e ad incorporare la farina gradatamente in modo da evitare che i liquidi fuoriescano dalla fontana, aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua se necessario.
    Continuate a mescolare fino a quando l’impasto risulterà abbastanza compatto.
  2. A questo punto, procedete lavorando la sfoglia con le mani fino a quando diventerà liscia e soda. Copritela con della pellicola trasparente e lasciatela riposare mentre vi dedicate al ripieno.
  3. Schiacciate le patate e mescolatele con i gamberetti tagliati a pezzi, la robiola, il sale e il pepe.
  4. Ora assemblate i ravioli.
  5. Stendete la sfoglia, tagliatela con un coppapasta a forma di cuore e riponetevi al centro il ripieno. Infine, chiudete il raviolo appoggiando sulla base un’altra formina di pasta. Per sigillare le due parti potete aiutarvi con i denti di una forchetta.
  6. Mettete una pentola d’acqua sul fuoco e portatela ad ebollizione. Nel frattempo, fate saltare i pomodorini tagliati a metà e le foglie di basilico in una padella antiaderente con un filo d’olio, aggiustando di sale.
  7. Cuocete i ravioli in acqua salata e, una volta cotti, scolateli, asciugateli leggermente su un telo e impiattateli condendoli con i pomodorini saltati, una abbondante grattugiata di cacioricotta ed un filo d’olio extra vergine d’oliva delicato.

Ricetta_senza_glutine_ravioli_con_gamberi

La versione con glutine dei Ravioli con gamberi e pomodorini

Sostituite i 300 g di farina senza glutine con farina convenzionale e impastatela con 3 uova intere e qualche cucchiaio di acqua.

Per l’appuntamento con la sezione “Le ricette degli amici” oggi abbiamo preparato la ricetta che ci ha suggerito Emanuela, un secondo piatto originale dal gusto pieno ed avvolgente: Polpettine di ricotta e speck.

Si tratta di una preparazione che può andare bene per i palati di grandi e piccoli, perché coniuga il piacere di sapori delicati ma golosi con il piacere di assaporare delle divertenti e veloci polpettine.

Vi spieghiamo come prepararle.

La ricetta delle Polpettine di ricotta e speck

carboidrati 9,33 g per 100 g

Ingredienti

  • 250 g ricotta
  • 40 g speck*
  • 40 g pangrattato**
  • 30 g Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 20 g olio extra vergine di oliva
  • prezzemolo, sale e pepe

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Tritate il prezzemolo, mettetelo in una ciotola ed unitevi la ricotta e lo speck tagliato a pezzetti. Mescolate il tutto, aggiungete il parmigiano e 15g di pangrattato. Infine aggiustate di sale.
  2. Quando l’impasto sarà pronto, formate delle piccole palline, passatele leggermente nell’olio e poi nel pangrattato. Quindi adagiatele su una teglia ricoperta di carta forno e infornate a 180°C a modalità grill per 15 minuti.

Polpette_ricotta_e_speck_uno_chef_per_gaia
3. Una volta cotte, si possono presentare in tavola infilate in stecchini da spiedini e servite su un letto di misticanza.

La versione con glutine delle Polpettine di ricotta e speck

Sostituite il pangrattato senza glutine con pangrattato tradizionale.

Sono l’alimento che mette d’accordo tutti, grandi e piccoli, ma sono anche la soluzione ideale per realizzare un secondo appetitoso, facile da preparare e comodo da conservare: le Polpette al sugo.

Le polpette sono un must in cucina che può essere preparato secondo tradizione, oppure accostando ingredienti nuovi.

La ricetta che vi proponiamo oggi richiama la rusticità più pura: Polpette al sugo, perfette per fare una gustosa “scarpetta” con il pane. Provate anche le Polpette di tacchino ai porcini.

La ricetta delle polpette al sugo

carboidrati 4,89 g per 100 g di polpette

Ingredienti

  • 600 g macinato magro di manzo
  • 300 g passata di pomodoro
  • 50 g Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 30 g pangrattato**
  • 30 g olio extra vergine di oliva
  • 20 g farina di riso integrale*
  • 1 uovo
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Rimboccatevi le maniche…si comincia! Mescolate il macinato con uovo, pangrattato e Parmigiano grattugiato, aggiustando di sale. Quando l’impasto sarà pronto, formate delle palline di circa 3 cm di diametro, infarinatele leggermente e mettetele in una padella antiaderente con un filo d’olio extra vergine di oliva.
  2. Fatele rosolare, aggiungete poi la passata di pomodoro e lo spicchio d’aglio intero, preventivamente sbucciato. Quindi aggiustate di sale, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per almeno 1 ora mescolando di tanto in tanto.
La cottura delle polpette al sugo

La cottura delle polpette al sugo

3. Servite le polpette ben calde con il loro sughetto di cottura.

Le polpette al sugo pronte per essere gustate

Le polpette al sugo pronte per essere gustate

La versione con glutine delle Polpette al sugo

Sostituite il pangrattato senza glutine con pangrattato convenzionale, tutti gli altri ingredienti rimangono invariati.

Sta arrivando San Valentino, la festa che tutti gli innamorati aspettano per celebrare i sentimenti, per stare insieme e scambiarsi dolci pensieri. E quale regalo può essere più apprezzato se non una golosa Torta Sacher degli innamorati, guarnita con freschi lamponi?

Gli ingredienti perfetti ci sono tutti: l’irresistibile cioccolato fondente, la delicata marmellata di albicocche ed il sapore intenso dei lamponi a completare il tutto.

La forma scelta, inutile a dirsi, è quella a cuore.

Provate la nostra ricetta e donatela a chi amate! E se desiderate altre idee per San Valentino, guardate anche i Dolcetti al cioccolato con violette candite.

La ricetta della Sacher degli innamorati

carboidrati 39,85 g per 100 g

Ingredienti per la base

  • 150 g farina per Pane e Paste Lievitate BiAglut**
  • 150 g cioccolato fondente senza zucchero*
  • 150 g burro
  • 150 g zucchero
  • 5 uova
  • 1 punta di vaniglia dal baccello
  • 1 pizzico sale

Ingredienti per farcitura e copertura

  • 250 g marmellata di lamponi senza zuccheri aggiunti Rigoni*
  • 120 g marmellata di albicocche*
  • 150 g cioccolato fondente senza zucchero*
  • 50 g lamponi freschi
  • 50 g panna
  • 30 g acqua

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Sciogliete cioccolato e burro a bagnomaria, oppure nel forno a microonde, mescolando in modo che i due ingredienti siano perfettamente incorporati. Quindi lasciate raffreddare il composto.
    Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve aggiungendo un pizzico di sale; quindi metteteli da parte. Aggiungete al composto di cioccolato lo zucchero e poi un tuorlo alla volta mescolando con una frusta. Unite la farina e la vaniglia setacciate continuando ad amalgamare così che non si formino grumi.
    Infine, incorporate gli albumi montati a neve.
  2. Versate il composto in una tortiera a forma di cuore, corrispondente ad una teglia di circa 24 cm di diametro, foderata con carta forno bagnata e strizzata in modo che aderisca bene alle pareti della teglia; sbattete la teglia su un ripiano per fare fuoriuscire eventuali bolle d’aria e cuocete in forno statico preriscaldato a 180°C per 35 minuti. Una volta trascorso il tempo necessario, togliete la torta dal forno e lasciatela raffreddare.
La base della Sacher

La base della Sacher

3. Tagliate la torta a metà in senso orizzontale. Stendete 250 g di marmellata di lamponi sulla base, poi ricopritela con la metà superiore. Versate la marmellata di albicocche in un pentolino dal fondo spesso insieme a un po’ di acqua; mettetela sul fuoco e lasciatela sciogliere leggermente, quindi passatela con un colino piuttosto fitto in modo da ottenere una specie di succo denso e liscio.

4. Usate questa marmellata per bagnare abbondantemente la superficie ed i lati della torta di cioccolato.

La copertura con il cioccolato

La copertura con il cioccolato

5. Preparate la ganache per la copertura facendo sciogliere il cioccolato e la panna in un pentolino a fuoco bassissimo oppure nel microonde.Mescolate bene in modo da ottenere una crema liscia ed uniforme e ricoprite la torta con l’ausilio di un coltello a lama liscia.

La decorazione con i lamponi

La decorazione con i lamponi

6. Adagiate i lamponi freschi lungo il perimetro del cuore in modo da definirlo.

La Sacher pronta per essere gustata

La Sacher pronta per essere gustata

La versione con glutine della Sacher degli innamorati

Sostituite i 150 g di farina senza glutine con pari quantità di farina 00 di grano tenero.