Articoli

Sono l’alimento che mette d’accordo tutti, grandi e piccoli, ma sono anche la soluzione ideale per realizzare un secondo appetitoso, facile da preparare e comodo da conservare: le Polpette al sugo.

Le polpette sono un must in cucina che può essere preparato secondo tradizione, oppure accostando ingredienti nuovi.

La ricetta che vi proponiamo oggi richiama la rusticità più pura: Polpette al sugo, perfette per fare una gustosa “scarpetta” con il pane. Provate anche le Polpette di tacchino ai porcini.

La ricetta delle polpette al sugo

carboidrati 4,89 g per 100 g di polpette

Ingredienti

  • 600 g macinato magro di manzo
  • 300 g passata di pomodoro
  • 50 g Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 30 g pangrattato**
  • 30 g olio extra vergine di oliva
  • 20 g farina di riso integrale*
  • 1 uovo
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Rimboccatevi le maniche…si comincia! Mescolate il macinato con uovo, pangrattato e Parmigiano grattugiato, aggiustando di sale. Quando l’impasto sarà pronto, formate delle palline di circa 3 cm di diametro, infarinatele leggermente e mettetele in una padella antiaderente con un filo d’olio extra vergine di oliva.
  2. Fatele rosolare, aggiungete poi la passata di pomodoro e lo spicchio d’aglio intero, preventivamente sbucciato. Quindi aggiustate di sale, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per almeno 1 ora mescolando di tanto in tanto.
La cottura delle polpette al sugo

La cottura delle polpette al sugo

3. Servite le polpette ben calde con il loro sughetto di cottura.

Le polpette al sugo pronte per essere gustate

Le polpette al sugo pronte per essere gustate

La versione con glutine delle Polpette al sugo

Sostituite il pangrattato senza glutine con pangrattato convenzionale, tutti gli altri ingredienti rimangono invariati.

Sta arrivando San Valentino, la festa che tutti gli innamorati aspettano per celebrare i sentimenti, per stare insieme e scambiarsi dolci pensieri. E quale regalo può essere più apprezzato se non una golosa Torta Sacher degli innamorati, guarnita con freschi lamponi?

Gli ingredienti perfetti ci sono tutti: l’irresistibile cioccolato fondente, la delicata marmellata di albicocche ed il sapore intenso dei lamponi a completare il tutto.

La forma scelta, inutile a dirsi, è quella a cuore.

Provate la nostra ricetta e donatela a chi amate! E se desiderate altre idee per San Valentino, guardate anche i Dolcetti al cioccolato con violette candite.

La ricetta della Sacher degli innamorati

carboidrati 39,85 g per 100 g

Ingredienti per la base

  • 150 g farina per Pane e Paste Lievitate BiAglut**
  • 150 g cioccolato fondente senza zucchero*
  • 150 g burro
  • 150 g zucchero
  • 5 uova
  • 1 punta di vaniglia dal baccello
  • 1 pizzico sale

Ingredienti per farcitura e copertura

  • 250 g marmellata di lamponi senza zuccheri aggiunti Rigoni*
  • 120 g marmellata di albicocche*
  • 150 g cioccolato fondente senza zucchero*
  • 50 g lamponi freschi
  • 50 g panna
  • 30 g acqua

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Sciogliete cioccolato e burro a bagnomaria, oppure nel forno a microonde, mescolando in modo che i due ingredienti siano perfettamente incorporati. Quindi lasciate raffreddare il composto.
    Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve aggiungendo un pizzico di sale; quindi metteteli da parte. Aggiungete al composto di cioccolato lo zucchero e poi un tuorlo alla volta mescolando con una frusta. Unite la farina e la vaniglia setacciate continuando ad amalgamare così che non si formino grumi.
    Infine, incorporate gli albumi montati a neve.
  2. Versate il composto in una tortiera a forma di cuore, corrispondente ad una teglia di circa 24 cm di diametro, foderata con carta forno bagnata e strizzata in modo che aderisca bene alle pareti della teglia; sbattete la teglia su un ripiano per fare fuoriuscire eventuali bolle d’aria e cuocete in forno statico preriscaldato a 180°C per 35 minuti. Una volta trascorso il tempo necessario, togliete la torta dal forno e lasciatela raffreddare.
La base della Sacher

La base della Sacher

3. Tagliate la torta a metà in senso orizzontale. Stendete 250 g di marmellata di lamponi sulla base, poi ricopritela con la metà superiore. Versate la marmellata di albicocche in un pentolino dal fondo spesso insieme a un po’ di acqua; mettetela sul fuoco e lasciatela sciogliere leggermente, quindi passatela con un colino piuttosto fitto in modo da ottenere una specie di succo denso e liscio.

4. Usate questa marmellata per bagnare abbondantemente la superficie ed i lati della torta di cioccolato.

La copertura con il cioccolato

La copertura con il cioccolato

5. Preparate la ganache per la copertura facendo sciogliere il cioccolato e la panna in un pentolino a fuoco bassissimo oppure nel microonde.Mescolate bene in modo da ottenere una crema liscia ed uniforme e ricoprite la torta con l’ausilio di un coltello a lama liscia.

La decorazione con i lamponi

La decorazione con i lamponi

6. Adagiate i lamponi freschi lungo il perimetro del cuore in modo da definirlo.

La Sacher pronta per essere gustata

La Sacher pronta per essere gustata

La versione con glutine della Sacher degli innamorati

Sostituite i 150 g di farina senza glutine con pari quantità di farina 00 di grano tenero.

Oggi vogliamo proporvi la ricetta di un secondo completo, estremamente gustoso e di sicuro effetto: Maiale in crosta di Parmigiano accompagnato da un Tortino di patate dal cuore morbido.

Un piatto che coniuga il sapore deciso della carne di maiale racchiusa in una crosta croccante, a base di parmigiano e pane grattugiato, servito con un accompagnamento diverso: le classiche patate si trasformano in un tortino che nasconde un cuore di formaggio filante.

Insomma, una preparazione da sfoggiare durante una cena per le feste oppure per sorprendere gli amici con qualcosa di godereccio.

Bene, cominciamo!!

La ricetta del Maiale in crosta di Parmigiano con tortino di patate ripieno

Maiale in crosta di Parmigiano carboidrati 3,79 g per 100 g
Patate dal cuore morbido carboidrati 13,1 g per 100 g

Ingredienti per 4 persone

  • 600 g Lonza di maiale disossata
  • 600 g patate gialle
  • 120 g Parmigiano-Reggiano grattugiato
  • 2 uova (1 intero + 1 albume)
  • 40 g pangrattato**
  • 30 g olio extravergine d’oliva
  • 20 g burro
  • taleggio, sale, pepe e noce moscata

A piacere: fonduta con 100 g panna e 50 g parmigiano grattugiato

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Iniziamo con la panatura per la carne mescolando il pangrattato con il Parmigiano Reggiano.
  2. Sgrassare la lonza e rosolarla su tutti i lati con un filo d’olio in una padella. Appena pronto, salare, pepare e cuocere in forno a 190° per 15 minuti circa, in modo che la parte centrale della carne rimanga al sangue.

Uno_Chef_per_Gaia_Maiale in crosta

3. Lasciarla poi raffreddare e passarla prima nel bianco d’uovo e poi nella panatura di parmigiano. Ripetere l’operazione per due volte, così che la crosta diventi ancora più croccante. Quindi, adagiare la lonza su un foglio di carta forno ed infornare a 200°C per 20-25 minuti fino a doratura completata.

Uno_Chef_per_Gaia_Maiale in crosta di Parmigiano

4. Ed ora i Tortini di patate! Cuocere le patate, schiacciarle e condire il tutto con un pizzico di sale, pepe, noce moscata e burro. Mettere il purè ottenuto nelle cocottine imburrate e sistemarvi al centro un pezzo di taleggio. Cuocetere il tutto in forno a 200° per 10 minuti.

Uno_Chef_per_Gaia_Tortini di patate ripieni

5. Se si desidera preparare una salsina per servire, mettere la panna sul fuoco con il parmigiano grattugiato e lasciare ridurre leggermente.

Uno_Chef_per_Gaia_Maiale_in_crosta

Servire il Maiale in crosta affettato ed accompagnarlo con il Tortino di patate e la fonduta.

Uno_Chef_per_Gaia_Maiale-in_crosta_di_Parmigiano

La versione con glutine del Maiale in crosta di Parmigiano con tortino di patate ripieno

Sostituite il pangrattato senza glutine con pangrattato convenzionale.

L’inverno ci offre alcuni prodotti meravigliosi e il radicchio sicuramente rappresenta una di queste squisitezze di cui potrete scoprire tutti i segreti in questo articolo dedicato proprio al “Fiore d’inverno” e questa ricetta per preparare gli Gnocchetti di ricotta al radicchio.

Allo stesso tempo, le giornate fredde portano con sé il desiderio di ricette dal gusto corposo e ricco, una soluzione per combattere il freddo e coccolare il palato. Per questo spesso si prediligono dei primi piatti che sappiano coniugare ingredienti equilibrati dal sapore avvolgente. Ecco allora i nostri Gnocchetti di ricotta al radicchio.

Serviti ben caldi e cremosi sono irresistibili!

La ricetta degli Gnocchetti di ricotta al radicchio

carboidrati 16,4 g (di gnocchetti crudi senza condimento)

Ingredienti

  • 300 g ricotta vaccina
  • 200 g taleggio
  • 100 g Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 100 g farina Mix IT Schär**
  • 1 uovo
  • 1 Radicchio di Treviso
  • sale e olio extra vergine di oliva

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Si inizia preparando gli gnocchi, quindi mescolate con energia ricotta, parmigiano, farina e uovo, aggiustando di sale. Formate un panetto e mettetelo a riposare in frigorifero per 15 minuti circa. Una volta pronto create delle striscioline cilindriche e tagliatele a tocchetti, saranno i vostri gnocchetti.

Uno_Chef_per_Gaia_gnocchi di ricotta al radicchio e taleggio

2. Nel frattempo, in una padella antiaderente mettete qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva e fatevi appassire il radicchio trevigiano a pezzetti. Una volta morbido, aggiungetevi il taleggio e spegnete il fuoco.

ricette senza glutine_Uno_Chef_per_Gaia

3. Cuocete gli gnocchi in acqua bollente salata per qualche minuto. Non appena saranno saliti in superficie, toglieteli con una schiumarola e metteteli nella padella con radicchio e taleggio.

IMG_2398Foto Lorenzo Moreni_Uno_Chef_per_Gaia_2016

4. Mescolate delicatamente a fuoco medio facendo in modo che il formaggio si sciolga e tutti i sapori si amalgamino insieme.

Uno_Chef_per_Gaia_gnocchetti di ricotta al radicchio

La versione con glutine degli Gnocchetti di ricotta al radicchio

Sostituite la farina senza glutine con 120 g di farina convenzionale.

Si mangia prima di tutto con gli occhi, ecco perché i piatti devono essere non solo buoni ma anche armonici e colorati: l’allegria che riescono a trasmettere parte dalla vista per poi lasciare spazio al gusto ed è quello che succede con i Rotolini di crepes ai tre colori.

Si tratta di un viaggio sensoriale tra profumi, sentori e sfumature.

Ecco perché il primo piatto che vi proponiamo sposa questa teoria alla perfezione, un mix perfetto tra sapore, genuinità ed energia. Inutile a dirsi…rigorosamente senza glutine.

Portate in tavola la fantasia quindi con la nostra ricetta dei Rotolini di crepes ai tre colori. Se vi piacciono le crepes, provate anche le Crespelle di quinoa ai broccoli.

La ricetta dei Rotolini di crepes ai tre colori

carboidrati 9,7g per 100 g

Ingredienti per le crepes

  • 500 g latte
  • 230 g farina senza glutine**
  • 50 g bietola rossa cotta e frullata
  • 50 g di spinaci cotti e frullati (crema di spinaci)
  • 6 uova
  • 8 g sale
  • olio extra vergine di oliva

Ingredienti per la farcitura

  • 500 g cappuccio o verza
  • 300 g latte
  • 200 g formaggio bitto o casera
  • 30 g farina
  • 10 g burro
  • sale

Per servire a piacere: fonduta di panna e parmigiano, crema di spinaci

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. In una terrina o in un robot frullare tutti gli ingredienti per le crepes ad eccezione della bietola e della crema di spinaci. Una volta ottenuta la pastella, dividetela in tre parti uguali: una parte dovrà rimanere del colore naturale, le altre due dovranno essere completate rispettivamente con la crema di spinaci e la bietola rossa.
    Nel caso in cui dovessero contenere ancora pezzi di verdure, frullate ciascun composto usando un frullatore ad immersione.
  2. Ungete leggermente un padellino di circa 15 cm di diametro e versatevi il quantitativo di composto sufficiente per ricoprirne il fondo. Cuocere le crepes su entrambi i lati fino a quando non saranno leggermente dorate.
  3. Ed ora la farcitura! Tagliate a striscioline il cavolo cappuccio oppure la verza e fatelo cuocere in un wok o in una padella antiaderente con un filo d’olio extra vergine e, se necessario, un goccio d’acqua. Infine, aggiustate di sale.
    In un altro tegame preparate la besciamella con 10 g di burro, 30 g di farina, 300 g di latte e sale q.b.
Rotolini di crepes colorati

I rotolini di crepes colorati

4. Stendere le crepes, distribuirvi sopra le verdure in modo uniforme e coprirle con due cucchiai di besciamella; infine, terminare il tutto aggiungendo il bitto o casera a cubetti; arrotolate le crepes e disponetele su una teglia ricoperta di carta forno. Scaldare in forno a 160°C fino a quando il formaggio non si sarà sciolto.

Manca il passaggio finale.

I rotolini di crepes colorati pronti per essere mangiati

I rotolini di crepes colorati pronti per essere mangiati

5. Tagliate in obliquo i rotoli di crespelle per ottenere 3 cilindretti; stendete uno strato di fonduta sul fondo di ciascun piatto e adagiatevi sopra 1 cilindretto per colore.

Servire ben caldo.

La versione con glutine dei Rotolini di crepes ai tre colori

Sostituite i 230 g di farina senza glutine con 250 g di farina di frumento per preparare le crepes; tutti gli altri ingredienti rimangono invariati.

La Pizza E’ uno dei simboli per eccellenza della cucina italiana, una bontà capace di rallegrare le serate tra amici, un pranzo in famiglia, ma anche perfetta per merende oppure aperitivi. Eppure la pizza rappresenta una delle principali sfide sia per chi è affetto da diabete che per chi è affetto da celiachia, anche se per motivi completamente differenti.

Per chi è affetto da diabete, la pizza è una sfida per il controllo della glicemia in quanto è uno degli alimenti più difficile da prevedere in termini di innalzamento della glicemia a breve, medio e lungo termine. Quindi dovremo sempre fare attenzione quando la consumeremo!

Per chi è affetto da celiachia, la pizza è una sfida perché difficilmente la croccantezza dell’impasto è paragonabile alle pizze preparate con farine convenzionali.

Nonostante le sfide, la Pizza con le patate è sicuramente una delle mille possibilità di preparare questo piatto iconico e mi auguro vi regali un momento di gioia. Provatela e fatemi sapere come è andata l’esperienza.

La ricetta della Pizza con le patate

carboidrati 68,27 g per 100 g di pizza cotta senza farcitura

Ingredienti per la base

  • 450 g farina Mix per Pane Nutrifree**
  • 450 g acqua
  • 250 g patate (peso delle patate cotte e sbucciate)
  • 250 g pomodorini
  • 50 g farina di grano saraceno*
  • 50 g farina di riso integrale*
  • 20 g lievito di birra
  • olio extravergine di oliva, sale fino e grosso, origano

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Prendete le farine, mettetele in una terrina o nella planetaria e mischiatele con l’acqua in cui avete fatto sciogliere il lievito. Impastate, quindi aggiungete il sale fino e 4 cucchiai di olio extravergine di oliva. Una volta amalgamato il tutto, mettete a lievitare per circa 2 ore all’interno della terrina stessa.
  2. Nel frattempo, fate bollire le patate con la buccia e, una volta cotte, sbucciatele, schiacciatele e fatele raffreddare.
  3. Riprendete l’impasto lievitato, aggiungete le patate schiacciate e mescolate fino a quando le patate saranno completamente incorporate.
  4. A questo punto, dividete l’impasto in 4 parti, stendete ogni parte su una teglia coperta di carta da forno unta con olio; lasciate lievitare le pizze ancora per il tempo necessario a riscaldare il forno, quindi cuocetele a 220°C fino a ¾ della cottura.
Uno_Chef_per_Gaia_ricetta_Pizza

Aggiunta del pomodoro alla pizza

5. Togliete la pizza dal forno, farcitela con polpa di pomodoro, mozzarella ed origano e terminate la cottura per il tempo rimanente. In totale dovranno essere circa 25 minuti.

Uno_Chef_per_Gaia_ricetta_Pizza_senza_glutine

Aggiunta della mozzarella

Noi abbiamo condito la pizza in modo semplice, ma potete dare spazio alla fantasia per creare combinazioni di gusto a seconda delle vostre preferenze.

Uno_Chef_per_Gaia_pizza_senza_glutine

La pizza pronta da gustare

La versione con glutine della Pizza con le patate

Preparate la focaccia con 500 g di farina di frumento e impastateli con 300 g di acqua.

Esistono piatti che non solo sono dei veri e propri salva-pasto, ma che riescono a conquistare il palato già dal primo assaggio. Piatti ricchi di sapore, fatti da ingredienti semplici che ricordano le ricette di una volta e la nostra Frittata farcita, ovviamente senza glutine in questo è imbattibile!

Qui troverete la ricetta che amo fare quanto il frigorifero è quasi ridotto all’osso, ma ricordate che nella Frittata farcita potrete inserire qualsiasi ingrediente che abbiate a disposizione, verdure di stagione ed erbe aromatiche: non vi deluderà mai. E se desiderate seguire come farla passo a passo, preparatela guardando la videoricetta.

La ricetta della frittata farcita 

carboidrati 5,11 g per 100 g

Ingredienti per 4 persone

  • 8 uova
  • 130 g prosciutto cotto*
  • 90 g sottilette* (oppure un formaggio a piacere che fonda)
  • 70 g Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 50 g pangrattato**
  • sale e olio extra vergine di oliva

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Sbattete le uova in una terrina, aggiungendo Parmigiano grattugiato, pangrattato e sale.
    Quindi, mettete qualche cucchiaio d’olio in una padella antiaderente e, quando questa sarà ben calda, versatevi il composto di uova precedentemente preparato.
La preparazione del composto di uova

La preparazione del composto di uova

2. La padella andrà posizionata sul fuoco in modo che cuocia solo la parte di frittata più vicina a voi. Quando questa avrà iniziato a solidificarsi, ma mantenuto la parte superiore ancora perfettamente morbida, inclinate la padella ed iniziate a farcire con cotto e sottiletta.

Come arrotolare la frittata

Come arrotolare la frittata

3. Con questo movimento, permetterete alla parte ancora morbida di scivolare sul fondo della padella.

4. Quindi avvolgete solo la zona farcita su se stessa e proseguite con la stessa tecnica sulla frittata rimanente fino a quando non avrete creato un rotolo.

La cottura della frittata

La cottura della frittata

5. La raccomandazione è quella di non avere fretta e cuocere gradualmente tutti i punti in modo omogeneo: seguite la videoricetta per essere certi di non commetere errori.

La frittata farcita pronta per essere gustata

La frittata farcita pronta per essere gustata

La versione con glutine della Frittata farcita

Sostituite il pangrattato senza glutine con pangrattato convenzionale.

Chi può resistere ad una una morbida e fragrante Focaccia pugliese appena sfornata? Effettivamente è uno di quei piccoli vizi che fa bene concedersi di tanto in tanto.

Quindi preparate gli ingredienti per riprodurre questa ricetta della cucina tradizionale di un territorio dai sapori genuini e semplici, ma che soprattutto riscuote sempre un notevole successo.

Inutile dire che si tratta di una preparazione rigorosamente senza glutine. Per realizzarla, abbiamo deciso di non aggiungere zucchero, come prevede la ricetta originale, quindi dovrete semplicemente avere un po’ di pazienza in più per farla lievitare.

La ricetta della Focaccia pugliese senza glutine 

carboidrati 40,60 g per 100 g

Ingredienti

  • 450 g farina Mix per Pane Nutrifree**
  • 450 g acqua
  • 250 g patate (peso delle patate cotte e sbucciate)
  • 250 g pomodorini
  • 50 g farina di grano saraceno*
  • 50 g farina di riso integrale*
  • 20 g lievito di birra
  • olio extravergine di oliva, sale fino e grosso, origano

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Prendete le farine, mettetele in una terrina o nella planetaria e mischiatele con l’acqua in cui avete fatto sciogliere il lievito. Impastate, quindi aggiungete il sale fino e 4 cucchiai di olio extravergine di oliva. Una volta amalgamato il tutto, mettete a lievitare per 1,5 ore all’interno della terrina stessa.
  2. Nel frattempo, fate bollire le patate con la buccia e, una volta cotte, sbucciatele, schiacciatele e fatele raffreddare.
  3. Riprendete l’impasto lievitato, aggiungete le patate schiacciate e mescolate fino a quando le patate saranno completamente incorporate.
  4. Versate l’impasto morbido in una teglia grande ricoperta di carta forno leggermente unta. Ungetevi bene anche le mani e stendete l’impasto formando i buchini tipici con le dita, quindi lasciate lievitare per almeno 1 ora.
Uno_Chef_per_Gaia_preparazione focaccia pugliese

La preparazione della focaccia pugliese

5. A questo punto tagliate i pomodorini a metà e fateli affondare leggermente nella focaccia dal lato del taglio. Ultimate la preparazione con sale grosso, olio extravergine di oliva ed origano.

Uno_Chef_per_Gaia_focaccia gluten free

La focaccia pronta per essere infornata

6. Cuocere in forno caldo a 200°C per circa 40-45 minuti, quindi lasciatela intiepidire prima di servirla.

Uno_Chef_per_Gaia_focaccia pugliese senza glutine

Focaccia pugliese

La versione con glutine della Focaccia pugliese

Sostituite solamente la farina Nutrifree con con 500 g di farina di frumento e impastate il tutto con 300 g di acqua.