CHO 14,5 g per 100 g

Autunno in cucina significa zucca! Ingrediente dalle innumerevoli proprietà, dal gusto delicato che ben si sposa con abbinamenti anche arditi, ma soprattutto dai molteplici utilizzi.

E a noi piace tanto. Ci piace per quel suo colore acceso che regala vitalità ai piatti, per la polpa corposa che si presta a rendere ogni ricetta interessante e saporita, per il suo trasformarsi in preparazioni dolci o salate a seconda della fantasia.

Oggi vogliamo rendere omaggio a questo dono della natura con una ricetta semplicissima ma di sicuro effetto.

Ilaria ha pensato a qualcosa di speciale: Gnocchi di zucca al cucchiaio

Ingredienti per 6 persone

1 kg zucca cotta (corrispondente a circa 1 zucca di varietà Delica, buccia verde e polpa arancione)

160 g Parmigiano Reggiano grattugiato

140 g farina Petra 3**

2 uova

q.b. sale, pepe e noce moscata

q.b. burro, salvia e parmigiano per condire

**Prodotti specifici per celiaci

Preparazione

Fate cuocere la zucca a pezzi nel forno a 200°C per 20 minuti oppure in un tegame con il fondo spesso, aggiungendovi un goccio d’acqua fino a quando sarà morbida e bene asciutta.

Passate la zucca allo schiacciapatate oppure frullatela in un robot.

Mescolate il passato di zucca con parmigiano grattugiato, uova e farina; aggiustate di sale, pepe e noce moscata.

Una volta pronto il composto, mettete sul fuoco una pentola d’acqua, portatela ad ebollizione, salatela e, quindi, buttatevi dei cucchiaini di impasto di zucca della dimensione di una noce. Per guardare il video su come preparare gli gnocchi, clicca qui.

gnocchi-di-zucca-senza-glutine-ph-chiara-marando

Quando gli gnocchi saranno saliti a galla, lasciateli bollire per 1 minuto, poi scolateli con una schiumarola.

Infine, conditeli con burro fuso, salvia a parmigiano grattugiato.

gnocchi-di-zucca-senza-glutine-ph-chiara-marando

Versione con glutine: sostituire la farina Glutino con 100 g di farina di frumento e 40 g di maizena o fecola di patate

DSC05035

3 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *