CHO 54,11  g per 100 g

Oggi torniamo con le mani in pasta per preparare qualcosa di veramente molto sfizioso e saporito: Focaccia al grano saraceno e mais.

Soffice e, al tempo stesso, con quel tocco croccante che soddisfa il palato, questa focaccia è perfetta per essere consumata da sola, ma anche per accompagnare invitanti aperitivi.

Provatela imbottita con verdure grigliate, oppure con solo la dolcezza di qualche fetta di Prosciutto Crudo o di Salame, e poi diteci cosa ne pensate.

Secondo noi, grandi amanti dei lievitati, può dare dipendenza.

Ecco come preparala!

 

Ingredienti:

450 g acqua

350 g farina Mix pane Nutrifree**

80 g farina Barilla per pane e pizza**

70 g farina di grano saraceno*

40 g farina di riso*

35 g olio di riso

25 g olio extra vergine di oliva

20 g farina di mais finissima*

20 g Brick 1240 Farina di grano saraceno germinato* (facoltativo)

12 g lievito di birra (1/2 cubetto)

10 g sale

q.b. olio extra vergine di oliva, sale e acqua per l’emulsione

 

**Prodotti specifici per celiaci

*Prodotti a rischio contaminazione

 Preparazione

In una terrina o in una planetaria, mescolate tutti gli ingredienti fra loro. Quando l’impasto sarà omogeneo e piuttosto compatto, versatelo su una teglia da forno ricoperta di carta forno, ungetevi bene le mani e versate un buon quantitativo di olio sulla superficie per aiutarvi a stendere l’impasto, affondando leggermente le dita per conferire l’aspetto tipico alla focaccia. Lasciate lievitare per circa 2 ore o comunque fino a quando l’impasto sarà raddoppiato di volume.

Cuocete per circa 30 minuti in forno statico preriscaldato a 200°C.

Lasciate intiepidire la focaccia e spennellate la superficie con un’emulsione di acqua, olio extra vergine di oliva e un pizzico di sale.

Versione con glutine: sostituire la farina Nutrifree e Barilla con pari quantità di farine tradizionali e ridurre l’acqua a 360 g.

Focaccia-senza-glutine-al-grano-saraceno-e-mais-uno-chef-per-gaia

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *