Articoli

Dolce e salato insieme, ma anche menta e cioccolato che si incontrano, la nostra ricetta di oggi è un mix di sapori e contrasti: Triangoli di sfoglia all’after eight.
Una piacevole sfoglia che racchiude un ripieno morbido dal gusto intenso. Insomma, uno stuzzicante primo piatto per sorprendere con qualcosa di nuovo e inaspettato.

Se amate la pasta fresca, provate anche i Culurgiones ogliastrini: un’opera d’arte di fattura e gusto!

 

Triangoli di sfoglia all’after eight

carboidrati 29,48 g per 100 g

Ingredienti per la sfoglia per 8 persone

  • 500 g farina Preparato senza glutine Dallagiovanna speciale per pasta fresca**
  • 5 uova intere
  • 15 g cacao amaro
  • 40 g acqua
  • 20 g olio extra vergine di oliva
  • 3 g sale

Ingredienti per la farcia

  • 400 g patate bollite e schiacciate300 g formaggio pecorino fresco dolce grattugiato
  • 30 g pecorino di media stagionatura grattugiato
  • 30 g olio di oliva
  • 10 g menta sminuzzata
  • 1 spicchio d’aglio tritato finemente
  • latte e sale

** Prodotti specifici per celiaci

Preparazione

  1. Preparate la pasta mescolando farina, uova, cacao, acqua, olio e sale a mano oppure in una planetaria. In pochissimo tempo, otterrete un impasto liscio ed elastico. Avvolgetelo in una pellicola trasparente e lasciatelo riposare.
  2. Nel frattempo, preparate il ripieno.
    Mettete in una terrina il formaggio grattugiato e le patate schiacciate, mischiate bene fino a formare un impasto omogeneo; in un tegamino fate scaldare l’olio d’oliva e appena sarà caldo aggiungetevi l’aglio sminuzzato e girate; spegnete il fuoco e aggiungete la menta sminuzzata. Lasciate riposare un minuto, quindi versate l’olio aromatico sull’impasto di patate e pecorino. Amalgamate bene, aggiustate di sale e, se l’impasto dovesse risultare troppo consistente, ammorbidite con qualche cucchiaio di latte tiepido.
  3. A questo punto, prendete la pasta e stendetela con una sfogliatrice al penultimo o terz’ultimo foro; con una rotella dentata tagliate dei quadrati di 8 cm di lato.
    Con un cucchiaino, o con le mani, posizionate il ripieno nel centro del quadrato, quindi richiudete formando un triangolo e schiacciando i lembi in modo da sigillare bene il raviolo.
    Portate l’acqua ad ebollizione, salatela leggermente e buttate delicatamente i triangoli. Dopo qualche minuto, scolateli e conditeli con burro fuso assieme a qualche foglia di menta e parmigiano o pecorino grattugiati.

Triangoli-di-sfoglia-after-eight-ph-chiara-marando

La versione con glutine dei Triangoli di sfoglia all’after eight

Sostituite la farina senza glutine con farina convenzionale e riducete il quantitativo di acqua usata a 15 g.

In occasione della Festa della Donna vogliamo proporvi un’idea alternativa rispetto alle solite mimose, un regalo per gli occhi e per il palato.

Si, oggi desideriamo andare controcorrente rispetto alla tradizione e consigliare una ricetta da preparare per la donna che si ama, ma anche per una cena tra amiche. Insomma, per una serata dedicata al mondo femminile.

Curiosi?

Molto bene, allora preparatevi a cucinare dei deliziosi Ravioli ai gamberi con quel particolare in più: una romantica forma a cuore.

La ricetta dei Ravioli con gamberi e pomodorini 

carboidrati 18,48 per 100 g

Ingredienti per la sfoglia

  • 300 g farina Petra 3**
  • 5 uova
  • 10 g cacao amaro*
  • 1 pizzico di sale
  • acqua

Ingredienti per il ripieno

  • 400 g gamberi lessati e sgusciati
  • 300 g patate lessate e sbucciate
  • 100 g robiola
  • sale e pepe

Ingredienti per il condimento

  • 500 g pomodorini oppure di pomodoro a cubetti
  • 30 g olio extra vergine di oliva
  • 3 foglie di basilico
  • ricotta salata, sale, olio extra vergine di oliva

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Su un tagliere, create una fontana con la farina e rompetevi le uova nel centro, olio e sale.
    Iniziate a sbattere le uova con una forchetta e ad incorporare la farina gradatamente in modo da evitare che i liquidi fuoriescano dalla fontana, aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua se necessario.
    Continuate a mescolare fino a quando l’impasto risulterà abbastanza compatto.
  2. A questo punto, procedete lavorando la sfoglia con le mani fino a quando diventerà liscia e soda. Copritela con della pellicola trasparente e lasciatela riposare mentre vi dedicate al ripieno.
  3. Schiacciate le patate e mescolatele con i gamberetti tagliati a pezzi, la robiola, il sale e il pepe.
  4. Ora assemblate i ravioli.
  5. Stendete la sfoglia, tagliatela con un coppapasta a forma di cuore e riponetevi al centro il ripieno. Infine, chiudete il raviolo appoggiando sulla base un’altra formina di pasta. Per sigillare le due parti potete aiutarvi con i denti di una forchetta.
  6. Mettete una pentola d’acqua sul fuoco e portatela ad ebollizione. Nel frattempo, fate saltare i pomodorini tagliati a metà e le foglie di basilico in una padella antiaderente con un filo d’olio, aggiustando di sale.
  7. Cuocete i ravioli in acqua salata e, una volta cotti, scolateli, asciugateli leggermente su un telo e impiattateli condendoli con i pomodorini saltati, una abbondante grattugiata di cacioricotta ed un filo d’olio extra vergine d’oliva delicato.

Ricetta_senza_glutine_ravioli_con_gamberi

La versione con glutine dei Ravioli con gamberi e pomodorini

Sostituite i 300 g di farina senza glutine con farina convenzionale e impastatela con 3 uova intere e qualche cucchiaio di acqua.