Articoli

Che cosa ci riserva oggi la nostra lunch box? Quando Gaia solleva il coperchio del contenitore, ad aspettarla ci sono sempre nuove idee per i suoi pranzi fuori casa, e i Legumotti con ragù di verdure e topinambur saranno una sorpresa per il gusto e la giusta carica di energia.

I Legumotti ti forniranno carboidrati e proteine vegetali che ti aiuteranno a tenere sotto controllo la glicemia grazie all’apporto di fibra garantito dalle tante verdure presenti nel piatto. E il topinambur? Conoscete questo ingrediente dall’esotico nome?

Il topinambur è la radice di una pianta molto comune in tutta Italia, talmente vitale da essere considerata quasi infestante, cresce in ambienti umidi, preferibilmente lungo i corsi d’acqua. La radice può essere consumata sia cruda che cotta, proprio come nella nostra schiscetta, così da poterne gustare il sapore che ricorda il carciofo quando cotta e la piacevolissima croccantezza se mangiata cruda.

E’ molto adatto per le persone affette da diabete in quanto ha un basso contenuto di carboidrati e un’alta percentuale di fibra, oltre alla grande digeribilità che lo rende adatto a tutti. Allora cosa aspetti a provare la ricetta?

Seguimi per non rimanere a corto di idee per pranzi fuori casa!
E se desideri una schiscetta con un minore contenuto di carboidrati, prova il Roastbeef con crema di melanzane.

La ricetta dei Legumotti con ragù di verdure e topinambur

carboidrati 42,26 g per l’intera porzione

Ingredienti per 1 schiscetta

  • 280 g topinambur
  • 80 g carote
  • 50 g porro
  • 40 g sedano
  • 70 g Legumotti Barilla*
  • 30 g Parmigiano Reggiano 36 mesi
  • 20 g noci sgusciate
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Tritate il porro e mettetelo ad appassire in una padella antiaderente con un filo d’olio; tagliate la carota, il sedano ed una parte di topinambur a dadini ed aggiungeteli alla padella con il porro e portate a cottura le verdure. Aggiustate di sale e pepe.
  2. Cuocete i Legumotti in acqua bollente leggermente salata, rimuovendo la schiumetta che si forma la superficie durante la cottura mediante una schiumarola.
    Scolate i legumotti e mescolateli con il ragù di verdure aggiustando con un filo d’olio, sale e pepe.
  3. Preparate l’insalata di topinambur. Affettate il topinambur con una mandolina oppure con un coltello bene affilato; aggiungete il parmigiano tagliato in lamelle, quindi condite il tutto con limone, olio extra vergine di oliva, sale e pepe, completando con le noci.
  4. Riempite la schiscetta sistemando i Legumotti in uno dei contenitori e l’insalata di topinambur e parmigiano in un altro contenitorea, chiudete il tutto e portatelo con voi!

legumotti con rafù di verdure e topinambur

Versione con glutine dei Legumotti con ragù di verdure e topinambur

La ricetta non richiede alcun adattamento per la versione con glutine.

Oggi vogliamo proporvi la ricetta di un secondo completo, estremamente gustoso e di sicuro effetto: Maiale in crosta di Parmigiano accompagnato da un Tortino di patate dal cuore morbido.

Un piatto che coniuga il sapore deciso della carne di maiale racchiusa in una crosta croccante, a base di parmigiano e pane grattugiato, servito con un accompagnamento diverso: le classiche patate si trasformano in un tortino che nasconde un cuore di formaggio filante.

Insomma, una preparazione da sfoggiare durante una cena per le feste oppure per sorprendere gli amici con qualcosa di godereccio.

Bene, cominciamo!!

La ricetta del Maiale in crosta di Parmigiano con tortino di patate ripieno

Maiale in crosta di Parmigiano carboidrati 3,79 g per 100 g
Patate dal cuore morbido carboidrati 13,1 g per 100 g

Ingredienti per 4 persone

  • 600 g Lonza di maiale disossata
  • 600 g patate gialle
  • 120 g Parmigiano-Reggiano grattugiato
  • 2 uova (1 intero + 1 albume)
  • 40 g pangrattato**
  • 30 g olio extravergine d’oliva
  • 20 g burro
  • taleggio, sale, pepe e noce moscata

A piacere: fonduta con 100 g panna e 50 g parmigiano grattugiato

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Iniziamo con la panatura per la carne mescolando il pangrattato con il Parmigiano Reggiano.
  2. Sgrassare la lonza e rosolarla su tutti i lati con un filo d’olio in una padella. Appena pronto, salare, pepare e cuocere in forno a 190° per 15 minuti circa, in modo che la parte centrale della carne rimanga al sangue.

Uno_Chef_per_Gaia_Maiale in crosta

3. Lasciarla poi raffreddare e passarla prima nel bianco d’uovo e poi nella panatura di parmigiano. Ripetere l’operazione per due volte, così che la crosta diventi ancora più croccante. Quindi, adagiare la lonza su un foglio di carta forno ed infornare a 200°C per 20-25 minuti fino a doratura completata.

Uno_Chef_per_Gaia_Maiale in crosta di Parmigiano

4. Ed ora i Tortini di patate! Cuocere le patate, schiacciarle e condire il tutto con un pizzico di sale, pepe, noce moscata e burro. Mettere il purè ottenuto nelle cocottine imburrate e sistemarvi al centro un pezzo di taleggio. Cuocetere il tutto in forno a 200° per 10 minuti.

Uno_Chef_per_Gaia_Tortini di patate ripieni

5. Se si desidera preparare una salsina per servire, mettere la panna sul fuoco con il parmigiano grattugiato e lasciare ridurre leggermente.

Uno_Chef_per_Gaia_Maiale_in_crosta

Servire il Maiale in crosta affettato ed accompagnarlo con il Tortino di patate e la fonduta.

Uno_Chef_per_Gaia_Maiale-in_crosta_di_Parmigiano

La versione con glutine del Maiale in crosta di Parmigiano con tortino di patate ripieno

Sostituite il pangrattato senza glutine con pangrattato convenzionale.