Articoli

Maggio ci riserva due idee di insalate rinforzate, ossia insalate complete dal punto di vista nutrizionale, quindi perfette per essere utilizzate come piatti unici per un pranzo in ufficio o una cena.

Vige la regola che gli ingredienti devono essere di stagione per potere beneficiare al massimo del loro apporto nutrizionale, quindi asparagi e misticanze, oltre agli edamame surgelati, saranno i protagonisti vegetali dei piatti.

La parte proteica delle nostre insalate è soprattutto di origine animale essendo rappresentata dal pollo alla griglia e dall’uovo all’occhio di bue, senza dimenticare l’apporto dei fagioli di soia, gli edamame appunto, ottima fonte di proteine vegetali.

Come sempre la fibra è il nostro migliore alleato ed è fornita non solo dalle verdure, ma anche dal grano saraceno in chicchi, ottima alternativa al riso e a cereali contenenti glutine (per chi li può consumare).

Ecco quindi come preparare le insalate rinforzate che potrai mettere nella tua lunch box per un pranzo fuori casa assolutamente perfetto.

Scopri qui altre idee per le tue insalate!

La ricetta dell’Insalata di saraceno e asparagi

carboidrati 24,48 g per l’intera porzione

insalata-di-saraceno-e-asparagi

Ingredienti per 1 porzione

  • 4 asparagi
  • 40 g grano saraceno in chicchi*
  • 1 uovo
  • 15 g Pecorino Romano in lamelle sottilissime
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Fate cuocere il grano saraceno in chicchi in acqua bollente leggermente salata, quindi scolatelo e tenetelo da parte.
  2. Mettete 4 asparagi in un contenitore adatto alle cotture in microonde e fateli cuocere per 4 minuti alla massima potenza.
  3. Mettete un filo di olio extravergine di oliva in una padella antiaderente, rompetevi l’uovo e fatelo cuocere per qualche minuto fino a quando sarà cotto solamente l’albume.
  4. Componete l’insalata mettendo il grano saraceno in un piatto fondo, aggiungete gli asparagi tagliati a pezzetti; condite con un’emulsione preparata con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, un cucchiaino di succo di limone, sale e pepe.
  5. Adagiate l’uovo caldo sopra gli asparagi e completate con lamelle sottilissime di Pecorino Romano e una macinata di pepe.insalata-di-saraceno-e-asparagi

La ricetta dell’Insalata di pollo ed edamame

carboidrati 15,77 g per l’intera porzione

insalata-di-pollo-ed-edamame

Ingredienti per 1 porzione

  • 120 g petto di pollo
  • 50 g edamame sgusciati
  • insalatina o misticanza
  • 15 g uvetta
  • 2 cucchiai di bevanda di soia*
  • 1 cucchiaio di semi di zucca
  • 1 cucchiaino di maionese*
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • sale e pepe

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Fate cuocere gli edamame in acqua bollente leggermente salata per pochi minuti, quindi scolateli e buttateli in acqua fredda. Scolateli e teneteli da parte.
  2. Mettete il petto di pollo sulla griglia e portatelo a cottura. Tagliatelo a pezzi in orizzontale come fosse una tagliata di manzo.
  3. Preparate il condimento mettendo la maionese, il succo di limone e la bevanda di soia in una ciotolina, mescolate bene con una forchetta e aggiustate di sale e pepe.
  4. Mettete il quantitativo desiderato di insalatina o misticanza in un piatto fondo, aggiungete gli edamame e adagiatevi sopra il pollo. Condite con l’emulsione alla maionese, quindi completate con l’uvetta e i semi di zucca.

insalata-di-pollo-ed-edamame

La versione con glutine delle Insalate rinforzate

Le ricette contengono solo ingredienti naturalmente senza glutine, quindi non hanno bisogno di adattamenti per la versione con glutine.

Continua la mia ricerca di insalate gustose, veloci e sempre nuove da portare in tavola e oggi ti propongo due Insalate crude e cotte.

Ricorda che il principio che ci deve guidare nella scelta delle insalate è la stagionalità degli ingredienti, quindi aprire il calendario di frutta e verdura di stagione dovrebbe sempre essere l’operazione che precede la visita dal fruttivendolo perché anche loro sono ormai sempre tentati dall’avere il negozio brulicante di ogni ben di Dio, anche se proveniente dall’altra parte del mondo.

Quindi i protagonisti di oggi sono i finocchi e gli agretti. Il finocchio è ricco di fibre e di acqua, aiuta la digestione e previene il gonfiore di pancia e può essere consumato in tantissimi modi diversi. E’ ottimo se magiato crudo a inizio pasto per rallentare l’assorbimento dei carboidrati ingeriti successivamente proprio grazie alla presenza di acqua e fibra che contribuiranno anche a ridurre il senso di fame.

Gli agretti noti anche come ‘barba di frate’ sono un ortaggio che cresce tra marzo e maggio. Sono ricchi di vitamine e antiossidanti, ma soprattutto di fibre, acqua e poverissimi di grassi, quindi perfetti per diete ipocaloriche e per ridurre il senso di fame. A differenza dei finocchi, devono essere cotti in acqua o al vapore per essere consumati.

Ecco come ho utilizzato le nostre verdure protagoniste in due fantastiche insalate. E se ti sei perso le insalate precedente, guarda le ricette per Tre insalate da 5 minuti.

La ricetta dell’Insalata di finocchi e arance con salsa leggera

carboidrati 9 g per l’intera porzione

insalata-di-finocchi-e-arance

Ingredienti per 1 porzione

  • 1/2 finocchio
  • 50 g arancia
  • lamelle di formaggio Piave o Emmental
  • chicchi di melograno
  • 30 g bevanda di soia*
  • 10 g olio di riso o olio extravergine di oliva
  • succo d’arancia
  • sale e pepe

**Ingredienti specifici per celiaci

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Affettate il finocchio con una mandolina affinché risulti finissimo.
  2. Sbucciate una mezza arancia a vivo e tagliatela a spicchi, mentre conservate l’altra metà per spremerne il succo che serve per il condimento.
  3. Preparate il condimento mettendo l’olio di riso, la bevanda di soia, il succo di arancia, sale e pepe in un bicchiere alto e frullate il tutto con un frullatore ad immersione affinché il composto risulti simile ad una maionese piuttosto liquida.
  4. Componete l’insalata: mettete il finocchio, gli spicchi d’arancia, le lamelle di formaggio, quindi condite con la salsina leggera all’arancia e completate con chicchi di melagrana.

La ricetta dell’Insalata di agretti con uovo e gorgonzola tradizionale

carboidrati per l’intera porzione trascurabili

insalata-di-agretti-uova-e-gorgonzola

Ingredienti per 1 porzione

  • 1 ciuffo di agretti
  • 1 uovo
  • 20 g Gorgonzola tradizionale
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Preparazione

  1. Mettete una casseruola di acqua sul fuoco, salatela e quando raggiunge il bollore, cuocete gli agretti per qualche minuto. Scolateli e buttateli in acqua fredda, poi scolateli nuovamente e metteteli da parte.
  2. Cuocete 1 uovo per 8 minuti da quando l’acqua raggiunge il bollore in modo da farlo diventare sodo. Una volta cotto, sbucciatelo e separate il tuorlo dall’albume.
  3. Componete l’insalata mettendo il ciuffo d’agretti in un piatto fondo, tagliatevi sopra l’albume a cubetti, sbriciolate il tuorlo, adagiate il Gorgonzola a dadini e condite con sale, pepe e un filo di olio extravergine di oliva.

 

 

Aspettavamo l’Estate? Bene, con lei è arrivato anche il temuto caldo! E per combatterlo vi consigliamo un piatto semplice, fresco e molto gustoso, un grande classico a cui abbiamo aggiunto il nostro tocco personale: Insalata di polpo e ceci al balsamico, un mix perfetto tra pesce, verdura, legumi e leggerezza.

Se amate le insalate, provate anche l’Insalata di legumotti con cipolla di Tropea caramellata.

Ecco cosa vi serve per prepararla!

La ricetta dell’Insalata di polpo e ceci al balsamico

carboidrati 6,71 g per 100 g

Ingredienti

  • 1 kg polpo fresco, eviscerato (500 g cotto)
  • 230 g ceci cotti (io ho usato i ceci in scatola*)
  • 200 g pomodori
  • 1 gambo di sedano
  • 2 piccole carote
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extra vergine di oliva, sale, Aceto Balsamico di Modena, prezzemolo

*Ingredienti per i quali verificare l’assenza di glutine in etichetta o sul Prontuario AIC

Preparazione

  1. Mettete il polpo in una padella dai bordi leggermente alti, aggiungete acqua in modo che sia coperto per oltre metà, quindi completate con un gambo di sedano, le carote, il prezzemolo, la cipolla e l’aglio; coprite e fate cuocere a fuoco lento per 45 minuti.

Insalata-di-polpo-e-ceci-al-balsamico-blog-uno-chef-per-gaia

2. Una volta pronto, scolatelo e lasciatelo intiepidire; togliete la maggior parte della pelle, tagliatelo a pezzetti ed aggiungete poi i ceci ed i pomodori tagliati a pezzi.

3. Condite a piacere con un pizzico di sale, olio extra vergine e Aceto Balsamico di Modena. Noi abbiamo aggiunto il prezzemolo solo come decorazione, ma è possibile metterne una spolverata anche nel condimento dell’insalata.

Insalata-di-polpo-e-ceci-al-balsamico-blog-uno-chef-per-gaia

La versione con glutine dell’Insalata di polpo e ceci al balsamico

La ricetta è naturalmente senza glutine, quindi non richiede adattamenti per la versione con glutine.