CHO 46 g per 100 g

L’accostamento di carote e mandorle nella preparazione di torte e dolci è un grande classico molto apprezzato, il giusto mix tra leggerezza e gusto. Riporta alla mente i sapori di una volta, quelli che sentivamo da piccoli.

Ecco quindi che la genuinità di questo sposalizio perfetto torna anche nella ricetta che vi proponiamo, una versione dei Dolcetti di carote e mandorle che ricordano i muffin.

Soffici, profumati e golosi, sono perfetti per qualsiasi momento della giornata.

Ingredienti

300 g mandorle pelate

300 g carote

250 g zucchero

150 g farina di riso*

4 uova

1 bustina di lievito per dolci*

1 pizzico di vaniglia dal bacello

1 pizzico di sale

*Prodotti a rischio contaminazione

Preparazione

Tritate separatamente le mandorle e le carote e mettetele da parte. Montate gli albumi e lasciateli per un momento da parte.

In una terrina o nella planetaria, montate i tuorli con lo zucchero fino a quando saranno bianchi e spumosi, quindi aggiungete le mandorle, le carote, la farina, il lievito, la vaniglia, il sale e, come ultimo ingrediente, gli albumi.

Versate il composto in pirottini delle dimensioni desiderate: quelli da muffin hanno la dimensione perfetta per la colazione del mattino!

Cuocete in forno ventilato a 160°C per circa 25 minuti.

Versione con glutine: la ricetta è naturalmente senza glutine

dolcetti-carote-mandorle-senza-glutine-uno-chef-per-gaia

CHO 40,98 g per 100 g senza le verdurine saltate

Come si può rinunciare ad un buon piatto di pasta?

Secondo noi è praticamente impossibile! Che sia semplicemente con il pomodoro oppure con altri ingredienti più complessi per il condimento, la pasta è il primo piatto per eccellenza che rappresenta uno dei simboli della nostra mediterraneità.

Quella che vi proponiamo è, nemmeno a dirlo, una ricetta senza glutine che possiamo considerare come piatto completo: racchiude verdure, carboidrati e gli olii, tanto buoni per la salute, della frutta secca.

Prepariamo insieme i Tagliolini Verrigni con pesto di rucola e mandorle.

Ingredienti

400 g tagliolini al mais senza glutine Verrigni**

70 g rucola

35 g mandorle pelate

q.b. verdure miste a cubetti

q.b. olio extra vergine di oliva, sale e pepe

**Prodotti specifici per celiaci

Preparazione

Preparate il pesto di rucola. Mettete l’acqua sul fuoco e portatela ad ebollizione, aggiungete un pizzico di sale grosso e fate scottare la rucola per 1 minuto. Scolate la rucola e buttatela in una ciotola con acqua fredda oppure con acqua e ghiaccio.

In un frullatore, frullate le mandorle per ottenere una farina.

Togliete la rucola dall’acqua e mettetela in un bicchiere alto in cui si possa usare un frullatore ad immersione. Aggiungete circa 30 g di olio extra vergine di oliva e frullate bene, se necessario aggiungete anche 1-2 cucchiai d’acqua; infine mettete le mandorle tritate e aggiustate di sale e pepe.

Tritate un po’ di verdure (noi abbiamo fatto una brunoise con porro, zucchina, carota, peperone rosso, peperone giallo e fagiolini) e fatele saltare qualche minuto in una padella antiaderente con un filo d’olio, un pizzico di sale e pepe.

Cuocete i tagliolini Verrigni in abbondante acqua salata, scolateli al dente conservando un po’ di acqua di cottura. Condite con il pesto di rucola e servite con le verdurine saltate.

Questa ricetta non prevede l’uso di formaggio quindi è adatta sia agli intolleranti al lattosio e alle proteine del latte sia a vegetariani e vegani.

Versione con glutine: sostituire i tagliolini senza glutine con tagliolini comuni

tagliolini-verrigni-senza-glutine-pesto-rucolo-mandorle-uno-chef-per-gaia

Polpettine di cous cous  18,9 g CHO per 100 g senza salsa di accompagnamento

Torna uno dei nostri appuntamenti preferiti, quello con le polpette. La ricetta che proponiamo oggi prevede l’utilizzo del cous cous: leggere saporite e facili da preparare. Vi consigliamo anche una salsa per accompagnarle ed accrescerne il sapore.

Vedrete, saranno irresistibili!

Ingredienti

200 g polpa di zucca Delica

180 g cous cous** già pronto

60 g speck a dadini*

40 g uvetta

40 g Parmigiano Reggiano grattugiato

1 spicchio d’aglio

1 uovo

q.b. olio extra vergine di oliva, sale e pepe

**Prodotti specifici per celiaci

*Prodotti a rischio contaminazione

Ingredienti per la salsa di accompagnamento

250 g polpa di pomodoro Mutti

q.b. olio extra vergine di oliva, origano, timo, peperoncino, sale e pepe

Preparazione

Ammollate l’uvetta in acqua tiepida. Tagliate la zucca a dadini e fatela rosolare in un tegame con un filo d’olio extra vergine e lo spicchio d’aglio; lasciate cuocere per 15 minuti. Rimuovete l’aglio, aggiungete lo speck e l’uvetta strizzata, quindi coprite e lasciate cuocere per altri 5 minuti.

Mettete la zucca cotta in una terrina con il cous cous e mescolate schiacciando la zucca in modo che il composto risulti piuttosto omogeneo. Unite l’uovo e il parmigiano grattugiato, mescolate bene e aggiustate di sale e pepe.

polpette-cous-cous-senza-glutine-uno-chef-per-gaia

Formate delle polpette rotonde, disponetele su una teglia foderata di carta forno, irroratele leggermente di olio e cuocete in forno ventilato preriscaldato a 180°C per circa 20 minuti.

Nel frattempo preparate la salsa di accompagnamento. Condite la polpa di pomodoro con le erbe aromatiche e l’olio extra vergine, quindi aggiustate il sapore con sale, pepe e peperoncino a piacere.

Servite le polpettine con la salsa al pomodoro.

Versione con glutine: sostituire il cous cous senza glutine con uno tradizionale

polpette-cous-cous-senza-glutine-uno-chef-per-gaia